IL FAMOSO BABA’…

Posted on January 27, 2013 by

0


IL FAMOSO BABA’…

La ricetta mi è stata data gentilmente dal maestro pasticciere Felice Lombardi, dell’omonima pasticceria dal 1935…nei dintorni di Napoli!
Ingredienti:
500 gr. di farina manitoba
40 gr. zucchero
10 gr. di sale
50 gr. di lievito di birra
150 gr. di burro
10 uova
Per lo sciroppo:
1 litro d’acqua
400 gr. di zucchero
1 bicchiere e mezzo. di rum
( puoi anche raddoppiare la dose)

Procedimento:
In una tazza sciogli il lievito con un pò di acqua e farina e lascialo crescere coperto da un panno.
In un robot metti le uova, lo zucchero, il sale, il burro ammorbidito e il lievito e fai sbattere per 1 minuto, aggiungi la farina e fai impastare ancora. Lascialo lievitare nello stess robot e dopo 1/2 ora o poco più lavoralo ancora, finchè non diventa elastico. Se non si ha la planetaria, consiglio di sbatterlo ancora un pò a mano. Imburra uno stampo per babà ( tieni presente che l’impasto raddoppia di volume) e versa l’impasto. Tienilo al caldo coperto da un cannovaccio ( io poi lo richiudo in una busta di plastica). Quando il volume raddopia, mettilo in forno preriscaldato a 200° per i primi 10 minuti, poi a 180° per altri 25 min. circa. Se vedi che la superficie si colora troppo velocemente, metti su della carta alluminio.
Per lo sciroppo: metti in 1 litro d’acqua 400 gr. di zucchero e fallo sciogliere bene, aggiungi un bicchiere e mezzo di rum e lascialo sfumare un po’.
Inzuppa il babà ancora caldo, mettendo lo sciroppo in una terrina capiente in modo tale da calare dentro il babà. Tieni un pò di sciroppo da parte da versarci su al momento di servire ( il babà tenta a seccarsi).
Puoi servire questo fantastico dolce con crema pasticciera e frutta, con la panna e fragole e, con questo caldo, anche con due palline di gelato. Per i babà piccoli ci sono le apposite formine. Nelle nostre pasticcerie li puoi trovare anche decorati con altri piccoli babà intorno e al centro della corona. Per renderlo lucido spennella il babà con gelatina di albicocca.

Advertisements
Posted in: Greek crisis, Viveta